(+39) 010 5701151

NOAH.TRAVEL MONGOLIA DAL 27 GIUGNO AL 7 LUGLIO 2019

General information

DurationDestinationDeparture
11 days and 10 nights
Mongolia (Ulan Bator)
Italy (Milan)

Description

Destinazione Mongolia. Una sola cosa è indispensabile infilare in valigia: il rispetto. Qui si sbarca in una terra sicura ma molto legata alle proprie tradizioni e dove il vento è spesso l’unico rumore percepibile. Nelle case e nelle gher vige un antico galateo, anche se i nomadi sono sempre molto tolleranti con gli stranieri, ed è bene conoscerne le regole principali per entrare con consapevolezza in questa realtà. Per un viaggiatore occidentale l’impatto con la Mongolia può essere molto forte: per i disagi di un viaggio nel deserto e nella steppa, per il cibo a volte monotono e non sempre sopraffino, per il contatto con una realtà nomade affascinante ma indecifrabile al primo impatto, o per la natura talmente sublime che può diventare insopportabile. La Mongolia sarà una straordinaria sorpresa per chi è disposto a mettere da parte il fardello delle proprie abitudini, delle comodità, degli itinerari più battuti: insomma, per chi accetta un patto senza compromessi con l’anima di questa terra. Non ci sono limiti o, meglio, ognuno può scoprire ed amare la propria Mongolia.

Program

27 giugno 2019_|_ITALIA/MONGOLIA
Partenza con volo di linea da Milano Malpensa per Ulaan Bataar. Pasti e pernottamento a bordo.

28 giugno 2019_|_ULAAN BATAAR
Arrivo in aeroporto, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con il nostro incaricato. Trasferimento privato e sistemazione in hotel. Incontro con la guida e presentazione del programma di viaggio. Visita del monastero di Gandan, il principale monastero della Mongolia costruito circa 300 anni fa, ascesa alla collina Zaisan, da dove si gode un bellissimo panorama sulla città e delle colline circostanti e si trova una enorme statua di Buddha, e visita del Museo di Bogd Khan, il palazzo invernale dell’ultimo imperatore-lama. Rientro in hotel per il pernottamento.

29 giugno 2019_|_ULAANBAATAR – KHARAKHORIN (MONASTERO DI ERDENE ZUU) 400 KM ASFALTO
Partenza per la città di Kharakhorin, vecchia capitale politica, culturale ed economica del paese, fondata da Gengis Khan. Oggi di questo glorioso periodo della città si conservano solo due tartarughe di pietra: originariamente erano quattro e segnavano i confini della città. Visita del Monastero Erdene Zuu che fu il primo Monastero buddista in Mongolia e fu costruito sui ruderi di Kharakhorin nel 1584. Il Monastero ha 108 stupa e tre templi principali (dedicati alle tre età del Buddha). Partenza verso l'eremo di Tuvkhun che visiteremo l'indomani. Pernottamento in Campo gher.

30 giugno 2019_|_KHARAKHORIN - MONASTERO DI ONG 260 KM (PISTE)
Oggi si parte verso Sud in direzione del monastero di Ong, recentemente restaurato, posizionato sulle due rive dell' omonimo fiume, unico corso d'acqua ad entrare nel Gobi. Un tempo, prima del socialismo, era un ricchissimo centro culturale e commerciale carovaniero. A metà del viaggio si vedrà il cambiamento radicale, tra la steppa e il deserto del Gobi che occupa buona parte del territorio di questo immenso paese. Pernottamento in Campo gher.

1 luglio 2019_|_MONASTERO DI ONG - FALESIA DI BAYANZAG 200 KM (PISTE)
Proseguendo per il deserto di Gobi si arriva a Bayanzag – che tradotto dal mongolo, significa “Vette infuocate”. Questo è il luogo dove la spedizione americana di Roy andrews Chapman nel 1924 ha fatto le più grandi scoperte paleontologiche
dell'epoca, trovando un’impressionante quantità di reperti tra cui uova e scheletri interi di dinosauri appartenenti a molte
specie sconosciute fino ad allora e non presenti né in Asia né negli altri continenti. Pernottamento in Campo gher.

2 luglio 2019_|_FALESIA DI BAYANZAG - DUNE DI KHONGOR ELS 160 KM (PISTE)
Oggi si giunge al Parco Nazionale di Khongoryn Els, dove si farà un’escursione alle dune di sabbia più alte e spettacolari della Mongolia, alcune delle quali arrivano fino a 800 metri di altezza. La zona è ricca di capre selvatiche e di gazzelle. La lunga striscia di sabbia che corre per un centinaio di km è costeggiata da ricchi pascoli da una parte e dal territorio montagnoso dall’altro e chiudono ai due lati queste bellissime dune chiamate cantanti. Pernottamento in Campo gher.

3 luglio 2019_|_DUNE DI KHONGOR ELS - TSAGAAN SUVRAGA 320 KM (ASFALTO)
Oggi il viaggio cambia direzione di marcia, se ci si era spinti sino a ieri verso Sud, oggi inizierà la salità verso Nord, entrando nel Gobi centrale. Il paesaggio di questo tratto è caratterizzato da una profonda fenditura nel terreno da est verso ovest, con la steppa sul fondo della vallata. Arrivando a Tsagaan Suvraga, che tradotto significa “lo stupa bianco”, ci si imbatte in incredibili formazioni calcaree, alte anche 30 m, con striature multicolore tendenti al rosso, giallo e al vermiglio che assomigliano ad antiche rovine di una città, secondo le credenze locali. Si arriverà in automobile sulla cima e da lì sarà possibile fare una semplicissima passeggiata per godere al meglio di questa meraviglia della natura. Pernottamento in Campo gher.

4 luglio 2019_|_TSAGAAN SUVRAGA - BAGA GASRIIN CHULUU 200 KM (PISTE)
Partenza per Baga Gazryn Chuluu, una formazione di roccia granitica nel centro delle pianure; arrivo ed escursione nei dintorni, qui si trovano i resti di un antico piccolo tempio circondato da un ambiente naturale sorprendente. Pernottamento in Campo gher.

5 luglio 2019_|_BAGA GASRIIN CHULUU – ULAANBAATAR 320 KM (70 PISTA + 250 ASFALTO)
Ultimo giorno nel deserto, che cambierà in steppa andando verso la capitale, buona parte del percorso, sarà su una delle
poche strade asfaltate. Arrivo ad Ulaanbaatar nel pomeriggio e alle 18.00 si potrà assistere ad uno degli spettacoli artistici più belli della Mongolia, questo non è uno "spettacolo turisto", ma un insieme, di alta qualità delle arti canore, danzanti e musicali della steppa. Pernottamento in Hotel

6 luglio 2019_|_ULAAN BATAR
Visita della città In mattinata visita al Museo-Monastero di Choijin Lama, uno dei pochi monasteri rimasti intatti che conserva le maschere originali utilizzate nelle danze rituali e splendide sculture di Zanabazar. Tempo a disposizione per lo shopping o per approfondire le visite culturali o per visitare il mercato locale di Naraan Tuul. Pernottamento in Hotel.

7 luglio 2019_|_PARTENZA PER L'ITALIA
In tempo utile transfer in aeroporto ed imbarco sul volo di linea per Milano via Mosca. Pasti a bordo.
Arrivo a Milano Malpensa nel primo pomeriggio, fine dei servizi.

Price includes

• Passaggi aerei in classe turistica e tasse aeroportuali
• Automobile 4x4 con autista,
• Albergo a Ulaanbaatar, 4 stelle, in camera doppia
• Campi turistici, in gher di categoria superiore, per 2 persone
• Pensione completa durante il tour, con la prima colazione ad
Ulaanbataar
• Guida/interprete parlante italiano.
• Ingressi per musei, monasteri, parchi nazionali indicati nel
programma
• Tutti trasferimenti da e per aeroporto ad Ulaanbatar
• La guida che cucina per i pranzi
• Tasse locali
• Assistenza di personale locale qualificato
• Assicurazione base assistenza/medico/bagaglio, con
copertura di spese mediche fino a € 30.000
• Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a
partire da 12 partecipanti

Price does not include

• Le bevande
• Pasti non menzionati o consumati in ristoranti diversi da
quello previsto dal programma
• Le mance, i facchinaggi, le spese di carattere personale e le
escursioni facoltative
• VISTO Mongolo (necessario per ingresso nel paese)
• Assicurazione contro l’annullamento ed integrazioni per
massimali superiori per spese mediche, disponibili su
richiesta.
• Tutto quanto non espressamente inserito ne “la quota comprende”