Consigli prima della partenza

 

Denti – Un controllo presso il vostro dentista per assicurarvi che i vostri denti siano in ordine è raccomandabile.
Il mal di denti può essere estremamente irritante e doloroso e troppe volte si è visto un bel viaggio rovinato da un’odontalgia. Ricordatevi inoltre che gli studi dentistici non abbondano come succede in Europa e che anche una riparazione di protesi puó senz’altro rapppresentare un problema.
 
Occhi- I portatori di occhiali si assicurino di averne sempre un paio di scorta; cosí dicasi per chi usa le lenti a contatto. Lo scrivente qualche tempo fa, durante un soggiorno per lavoro in Pakistan, ebbe a comperare d’urgenza un paio di occhiali rovistando una cesta di vimini nel “suk”di un paesino sperduto della valle dell’Indo. Ho potuto... rivedere e portare cosi a termine la missione ma a prezzo di... qualche sacrificio! L’irraggiamento luminoso può essere molto intenso e richedere l’uso di occhiali da sole. Sono consigliabili gli occhiali “speciali”da sabbia dovrebbero far parte del corredo del viaggiatore. Raccomandiamo anche di munirsi di un falcone di “Optrex”- Bagno ocultare che verrà utilmente impiegato al mattino al risveglio e la seraa al momento di coricarsi.
I nostri occhi, affaticati dalla luminositá, dalla polvere, dalla sabbia, non potranno che beneficiarne.
 
Vestiti appropiati- I capi di vestiario da usarsi nei soggiorni in paesi tropicali e subtropicali durante la giornata dovranno essere leggeri, non aderenti al corpo e in tintee chiare. E ciò per poter consentire una libera circolazione all’aria, una libertà di movimenti e respingere i raggi troppo cocenti.
La biancheria intima deve essere cambiata giornalmente e non deve essere di lana. Il cotone è il materiale preferito e cosigliato anche perchè, oltre ad assorbire convenientemente il sudore e trspirazione, può essere sottoposto a frequenti bolliture e lavaggi. Il nylon e le fibre artificiali in genere sono da proscrivere dato che questi indumenti impediscono la trspirazione e producono irritazioni cutanee.
Nelle ore serali e notturne ricordarsi di esporre invece il meno possibile la pelle: insetti quali zanzare ed alcuni tipi di mosche e moscerini, portatori di parassiti, abbondano proprio in queste ore e... sembrano avere una predilezione per la pelle bianca! Consogliabili  quindi qualche abito leggero e lungo per le signore, pantaloni ed una camicia a maniche lunghe per i signori ed un uso senza parsimonia di Autan od altri repellenti sulla parte di cute scoperta.
Ricordarsi che la Citronella, un piccolo cespo di foglie filiformi di colore verde chiaro e ddi odore di limonecon cui, fra l’altro, si delimitano le aiuole nei giardini tropicali, stropicciata sulla peelle sposta, ha un’eccellente azione repellente.
Ed a proposito di abbigliamento, vale la pena di ricordare che l’esposizione al sole con conseguente “bruciatura”che può essere senz’altro sgradevole o anche severa, dovrà essere all’inizio molto graduale con una progressione giornaliera.
Riguardo alle calzature sconsigliamo di girare a piedi nudi o  con sandali molto aperti oltre i giardini dell’albergo ed in spiaggia.È preferibile che i piedi siano protetti da scarpe leggere, ma chiuse (anche le espadrillas vanno bene) e, in caso di “safari”, le cosidette “jungle boot”in tela e gomma sono l’ideale.
Il capo andrà sempre protetto, specie nelle ore di massimo irragiamento solare, con un cappello leggero a tese larghe.
© 2014 Equipage S.r.l. Tutti i diritti riservati. Website license by Adalte
Informativa sulla privacy | Condizioni Generali | Contattaci | Licenza Turistica
Equipage S.r.l
P.IVA 03404090106

Via Brigata Liguria, 63 r, 16121, Genova, Liguria, Italy
Telef.: (+39) 010 5701151
Fax: (+39) 010 532515
Email: